Visualizzazioni totali

29 ottobre 2017

Risparmiare sui viaggi aerei.

Risparmiare sui viaggi aerei.
(Tempo e denaro!)

Sto organizzando un viaggio in Finlandia per il prossimo anno e mi sono reso conto che si può spendere da 300 a 3000 Euro utilizzando gli stessi voli!
Ecco alcuni consigli, non scendo troppo in dettagli e links specifici perchè non vorrei che le compagnie aeree si rendessero conto di questa lacuna nel sistema e si accordassero per evitare questo modo di risparmiare!

Per 8 anni mi sono occupato delle Relazioni Internazionali presso il mio istituto ed ho fronteggiato diverse situazioni per organizzare i viaggi miei e dei colleghi.
Al di là dell'utilizzo delle compagnie low-cost (Wizzair, Ryanai, Easyjet ecc ecc) che spesso tanto low non sono, per le destinazioni non servite dalle suddette compagnie i costi sono molto alti, specie se si devono effettuare molti cambi.

In questa ultima ricerca ho scoperto che, rispetto a Edreams o altri motori di ricerca per i voli (ed eventualmente hotels) come Opodo, Skyscanners, Volagratis ecc ecc è conveniente spezzare il viaggio tra le destinazioni utilizzando le compagnie di bandiera ufficiali degli aeroporti che devo utilizzare.
Ad esempio, nel mio caso, dovendo partire da Pisa o da Firenze e dovendo raggiungere un aeroporto minore della Finlandia risparmio circa 300 (TRECENTO) Euro spezzando il volo da Firenze a Helsinki direttamente dal sito della KLM e da Helsinki a Oulu prenotando con la Norvegian Airlines.

La procedura che ho seguito è questa.

1) Cerco le compagnie aeree che effettuano servizio nell'aereoporto di partenza (nel mio caso Firenze) con una semplice ricerca su google:
aereoporto di ...........  compagnie aeree

Il risultato per Firenze è il seguente:
http://www.aeroporto.firenze.it/it/i-passeggeri/arrivi/airlines.html
(copiate il link nella barra del browser)

2) Cerco la prima destinazione del mio viaggio (Helsinki nel mio caso) tra le varie compagnie che effettuano servizio

3) Per le destinazioni nazionali cerco gli orari di partenza dall'aeroporto destinazione finale del viaggio (Oulu nel mio caso)

https://www.finavia.fi/en/oulu/timetables/departing-flights/
(copiate il link nella barra del browser)
e organizzo il volo interno con gli orari che mi sono più comodi e le eventuali compagnie che offrono la tratta.

Rispetto ai viaggi pianificati dai siti che offrono il tragitto completo ( Volagratis, Skyscanners ecc ecc) oltre ad un sensibile risparmio economico mi è stato possibile ridurre i tempi di viaggio di circa 2 ore.

Se provate ad utilizzare questa procedura vi sarei grato se mi inviate un commento.
Buon viaggio.



4 maggio 2016

Debian 8 Jessie & iBook G4

Cosa c'entra questo con la mia attività di musicista?
Non ne ho la più pallida idea, lavorare con l'informatica mi riesce facile e a scuola avevamo alcuni iBook da 12 e 14 pollici, inutilizzati dal 2004 o giù di lì.
Mi sono messo a cercare ed ho elaborato la procedura di installazione risolvendo tutti i problemi che su vari blog venivano indicati come irrisolvibili (wi-fi, audio, tasti speciali e così via) dal 2007 fino ad oggi.
Ho potuto ripetere l'installazione varie volte, per cui stilo la guida per scritto dando la possibilità di rimettere in moto una macchina molto curata sotto tutti gli aspetti che è un peccato lasciare in un cassetto a chiunque ci voglia provare. Inoltre se ne avrò ancora bisogno ritrovo la mia guida in un baleno.....

Tralascio tutte le sperimentazioni fatte nel corso del mese in cui ci ho lavorato, dalla scelta del sistema giusto alle varie configurazioni, ed espongo la procedura per ottenere l'installazione funzionante senza proporre troppe varianti e nel modo più semplice possibile, anche per chi non ha troppa esperienza di Linux, terminali e righe di comando.

E allora via!

1) Scaricare immagine del CD netinst di debian 8 powerpc da qui o effettuare una ricerca in rete per trovare un sito da cui ottenere l'immagine ISO e salvarla su un computer.

2) Masterizzare l'immagine scaricata su CD (da supporto usb non funziona)

3) Avviare il Mac con il cavo di rete collegato e con il CD inserito, tenendo premuto il tasto C e alla schermata boot: che lampeggia dare invio.

4) Nelle varie schermate che si presentano procedere con le scelte     appropriate ( Lingua, tastiera generica, password, utenti ecc ecc ). Scegliere la stessa password sia per ROOT che per l'utente.

5) Scegliere partizionamento guidato (usa l'intero disco) procedere con la scrittura e scegliere tutti i dati in una partizione.

6) Scegliere il Mirror per scaricare il sistema: Francia, Università di Lille.
Anche da siti USA o da Italia è possibile, ma questo mi è parso più veloce.

7) Selezione del software. ATTENZIONE: con la barra spaziatrice deselezionare il primo ambiente (Debian) e selezionare sia Mate che XFCE

Premere invio e lasciare lavorare la macchina fino al completamento della installazione, poi il CD verrà espulso e il mac riavviato.

Al primo avvio prima di inserire il nome utente e la password si puà selezionare  l'ambiente grafico MATE (un po' più lento ma più gradevole) o XFCE (più leggero ma sarà più complesso configurare la tastiera) in alto a destra, una icona con una chiave inglese, spuntando il server grafico che si preferisce. Si può cambiare quando si vuole all'accesso.

POST INSTALLAZIONE

Scheda Wi-Fi

Con la macchina collegata con il cavo di rete.
Aprire il terminale,  digitare su premere invio, digitare la password scelta all'installazione. Adesso siete superuser. Digitare:
nano /etc/apt/sources.list
apparirà nel teminale il file della lista dei siti dove si scaricano i programmi.
Aggiungere ad ogni riga contrib non-free



Usate i tasti freccia per muoversi nel terminale e se volete fare copia/incolla dovete usare i tasti ctrl/maiuscolo/c per copia e ctrl/maiuscolo/v per incolla dopo aver selezionato le righe da copiare con il mouse.
Salvare il file sources.list così: ctrl/o premere invio e ctrl/x per chiudere il file.

Poi sempre nel terminale come superuser digitate apt-get update e invio e alla fine dello scaricamento digitate apt-get install firmware-b43-installer e invio.

Se il terminale vi chiede conferma per proseguire di solito basta digitare la S maiuscola, come richiesto (Proseguire? S/n).

Dopo il riavvio del sistema il wi-fi funzionerà correttamente.


Tastiera e touchpad

 Se si decide di usare MATE come sistema grafico è sufficiente accedere dal menù a Sistema / Preferenze / Tastiera e nel menù Disposizioni scegliere opzioni tasto per scegliere il terzo livello e spuntare la casella ogni tasto Win
Per i caratteri speciali (# @) si potrà usare il tasto mela.




Per l'opzione tasto destro del mouse è sufficiente abilitare il click del mouse con il touchpad, sempre dal menu Sistema / Preferenze /Mouse dal menu a tendina Touchpad e si ottiene l'effetto tasto destro facendo click con due dita sul touchpad del G4.



Se si decide di usare l'ambiente XFCE le procedure per il mouse sono le stesse, mentre per la tastiera bisogna modificare il file /etc/default/keyboard
utilizzando, come superuser, il terminale digitando nano /etc/default/keyboard
e scrivere queste preferenze:

# KEYBOARD CONFIGURATION FILE

# Consult the keyboard(5) manual page.

XKBMODEL="apple_lapotop"
XKBLAYOUT="it"
XKBVARIANT=""
XKBOPTIONS="lv3:win_switch"

/usr/X11R6/bin/setxkbmap -option lv3:win_switch


Questo il risultato:





Con queste preferenze i tasti per il terzo livello da utilizzare saranno i due tasti mela.
Salvare sempre con ctrl/o invio ctrl/x


Audio iBook G4 con Debian 8 Jessie

Questo è l'ultima operazione da effettuare, mi ha fatto dannare per quasi un mese, sembrava che nessuno ci fosse riuscito finora con Debian.
Per caso, incrociando indicazioni utilizzati per diversi sistemi Linux su vari blog, ho trovalo la soluzione.

Da terminale rimuovere Alsa, sempre come Superuser digitando:
aptitude purge alsa-utils  dare invio e se richiesto confermare (S)

installare Pulse, sempre dal terminale con questo comando  aptitude install pulse audio e dare invio.

Modificare da terminale con il comando nano il file  
/etc/modprobe.d/blacklist.local.conf eliminando le eventuali rige

#blacklist snd-aoa-codec-tas
#blacklist snd-aoa-fabric-layout
#blacklist snd-aoa-i2sbus
#blacklist snd-aoa-soundbus
#blacklist snd-aoa


Sempre da terminale come superuser usando il comando nano aggiungere al file /etc/modules

apm_emu
therm_adt746x
snd-powermac
snd-aoa-i2sbus
snd-aoa-codec-tas
snd-aoa-fabric-layout
snd-aoa-i2sbus
snd-aoa-soundbus
snd-aoa
 


Riavviare la macchina.

Al riavvio, dal menu Audio e Video aprire Alsamixergui, accoppiare i due volumi con i lucchetti sotto i cursori ed abilitare il suono dai due altoparlantini sopra i cursori se necessario.




 
Software

L'installazione di ulteriori programmi richiede l'uso del terminale, ma esistono molti semplici tutorials per effettuare questa facile operazione.

30 luglio 2015

AEDO (Accademia Europea dell'Opera)


Here is some pictures of the realization of Rinaldo by Haendel performed on the 28th and 29th of July in Lucca, San Micheletto.
I shared this experience with great people and extraordinary artists, having the chance to meet in the orchestra friends I worked with a long time ago!
Enjoy....
Jonathan, Maria and my spinet..

Some of the singers: Juecheng, Alessia, Madison, Brianna, Elisabeth and Chelsie.



Daniele (alto) and Federico (DB)

Oboe: Alessandro and Raffaella

A night at Opera.....

Again my Spinet!

Jonathan and Davide

The Orchestra!



2 gennaio 2015

Kuhnau's Neue Clavier-Übung Vol. 1


Dopo 15 anni dalla pubblicazione del Cd che avevo inciso per Dynamic ancora trovo recensioni... forse dovrei incidere il secondo volume, come suggerisce Byzantion....

Gabriele Micheli plays with laid-back poise, lovingly caressing the keyboard as he glides effortlessly through the pages of Kuhnau's graceful scores, ornamenting tastefully as he goes. Each of the seven Partien (dance suites) follows more or less the same five-movement pattern - prelude, allemande, courante, sarabande, gigue. A note on the instrument reveals that it is a 1728 Zell (Hamburg) original, modified in the 1990s by Italian craftsmen to give it an extended range and, to boot, a view of Montecarlo in Lucca hand-painted onto its top surface. It certainly has the fine tone of a modern instrument - none of the stridency associated with certain historical models. Here too Kuhnau's music is unfailingly urbane and colourful. Thirteen years later listeners still await the remaining, minor-key half of the Neue Clavier-Übung from Dynamic.
Byzantion 
Articolo originale


I've been on a solo harpsichord kick in recent weeks and it's still
going strong. I have recommended a few fine discs and now have another
one to tell you about. Johann Kuhnau (1660-1722) was Bach's immediate
predecessor as Kantor of St. Thomas in Leipzig and a fine composer as
well. His Biblical Sonatas for Harpsichord are Kuhnau's most well known
body of works. About two years ago, Robert King recorded for Hyperion a
disc devoted to Kuhnau's sacred choral works; that was a stunning cd of
wonderful music performed to perfection. More recently, BIS issued a
recording of Magnificats directed by Suzuki; one was by Kuhnau and again
revealed masterful musical talent.
Almost by accident, I found a Dynamic recording of Volume 1 of Kuhnau's
Neue Clavier-Ubung; this volume consists of nine harpsichord partitas all
in major keys. Volume 2 consists of another nine partitas all in minor
keys. Gabriele Micheli is the performer on this Dynamic disc. He has also
recorded for Nuova Era, Musica Oscura, and Bongiovanni. One could well
wonder if recording only major key works is a good idea, but I suppose that
Micheli gave higher priority to getting a whole volume on to one disc.
With just three exceptions, each Partita has the following sequence
of movements: Praeludium, Allemande, Courrante, Sarabande, and Gigue.
The exceptions are that the third Partita in E replaces the Gigue with a
Menuet, the fourth in F begins with a Sonatina, and the sixth in A replaces
the Sarabande with an Aria.
Kuhnau's music is excellent and provides a similar level of inspiration
and enjoyment to the harpsichord works of Froberger and Fischer. The
recorded sound is good for current times, although it could use a little
more richness which an equalizer easily locates. Gabriele Micheli is a
fine representative for Kuhnau's Volume 1. I don't have any comparison
recordings, but he sounds fully idiomatic, technically sound, and obviously
loves the music he is performing.
My sole reservation concerns the total reliance on major keys. I'm finding
that one or two Partitas at a time is about all I can handle. Does anyone
connected with the recording know how to spell 'contrast'?
Don's Conclusions: I'm glad to give this Kuhnau harpsichord recording
a hearty recommendation with the one reservation about an entire disc in
major keys. If you can easily listen to the whole disc at one sitting,
you have the patience of Job. The Dynamic catalog number is CDS 265; it
was recorded in February 2000. I do believe that France will be my next
destination; I'm ready for heavy-duty ornamentation.
Don Satz

22 dicembre 2014

19 Dicembre 2014 Teatro Comunale dei Rassicurati di Montecarlo (Lucca)

Sempre emozionante fare un concerto nel proprio paese natale.
Grazie al M° Herbert Handt, presidente della Accademia Italiana di Canto, è stata possibile questa serata.


Bravi gli strumentisti, belle le scene di Mino Maccari che sono state donate dal M° Handt al Teatro di Montecarlo.
Questo un momento delle prove del concerto di Marcello con il grande Paolo Pollastri all'oboe!



Io e Paolo dopo il concerto


18 novembre 2014

16 Novembre 2014 I Toscanelli

Tornati da Sissach dopo un bel concerto...
KLASSIK

Konzert des Ensemble I Toscanelli

KARTE EINBLENDEN
Mit Paolo Fanciullaci (Tenor), Andrea Inghisciano (Zink), Anais Chen (Barockvioline) und Gabriele Micheli (Orgel)
Frescobaldi und Palestrina sind die grossen Exponenten der letzen Hochblüte der Renaissancemusik. Aber sie sind weiss Gott nicht die einzigen Komponisten dieser enorm fruchtbaren Eopiche. Das Programm des Ensembles kombiniert Instrumental- und Vokalmusik der grossen Stichwortgeber Frescobaldi und Palestrina mit Werken weniger bekannter Zeitgenossen wie Grandi, Fontana, Merula und anderen

abbiamo fatto solo le foto del viaggio da Basel fino alla Chiesa del concerto , ma credo che Paolo abbia registrato una parte della sonata di Fontana. La posto appena me la manda!



24 ottobre 2014

1991 Corsi di Madrigale a Coccaglio (BS).
Madrigal Masterclass in Coccaglio (BS)

I go on with memories from the past, but this post deserves a particular description.
If somebody would like to know the story in English, please write and I'll be very happy to give the post translated. Anyway, take an afford to test your Italian...



Continua il ripescaggio di ricordi più o meno remoti, ma questo merita una descrizione particolare.

Sono stato a Roma il 22 e 23 Ottobre alla giornata informativa organizzata dall'Agenzia sull'Erasmus+

Aula Magna molto affollata, qualche centinaio di persone da tutte le Università e ISSM di tutta Italia.
Vedo un volto noto e nello stesso istante in cui esclamo: Laura lei esclama il mio nome!
Premesso che era appunto dal 1991 che non ci vedevamo è stata una piacevolissima sorpresa. Inoltre proprio nei giorni scorsi stavo archiviando le diapositive che avevo scattato in quella occasione e avevo ripensato ai bei madrigali cantati insieme a tanti studenti di allora! Curiosamente anche Laura ha detto che aveva ripensato ai bei giorni del corso poco tempo prima, a proposito di un'altra comune amica di allora che aveva rivisto a Brescia. Sarà l'energia delle menti.... Abbiamo approfittato per fare un piacevole networking con i colleghi vicini a cui manifestavamo il nostro piacevole stupore. Così i colleghi con i quali mi relaziono frequentemente ( e li cito per Istituto di appartenenza perchè alla fine ci si presenta così ) come Frosinone Verona e Siena si sono potuti incontrare con Brescia 01 e 02 (questo è linguaggio per iniziati...) In parole povere: abbiamo allargato le relazioni gli uni degli altri... Ho promesso a Laura che avrei caricato qualche foto del corso, ed eccomi qua a mantenere la parola data! Naturalmente, essendo il fotografo, io compaio solo una volta insieme ad Emma Kirkby, scatto a cui tengo moltissimo. Iniziamo proprio da queste foto di gruppo con Emma, e se qualcuno si riconosce scriva pure!




Avrete certamente riconosciuto il Fanciullacci con cui in quegli anni condividevo la formazione vocale e lo studio del repertorio rinascimentale.  Devo dire che a fianco delle attività musicali ci organizzammo  (proprio noi studenti, intendo) una gita in bici a Monteisola. Nell'edizione precedente del corso gli organizzatori avevano programmato per noi una visita alle cantine della Franciacorta (con effetti che potete facilmente immaginare) che fu molto apprezzata dai corsisti. Invece nel 1991 non avevano pensato a ripetere l'esperienza, così nel pomeriggio in cui il Consort of Musicke provava per il concerto della sera noi autogestimmo la simpatica uscita in bici di cui posto le foto. Io, naturalmente, non compaio mai, mentre Paolo Fanciullacci fa la parte del leone....










Per finire una bella foto di Laura ed Antonia, ed una piccola curiosità: il figlio di Antonia è mio allievo a Livorno.

Prossimamente Dartington Summer School, e lì il il Fanciullacci non c'era!
Ciao

21 ottobre 2014

19 Ottobre 2014, Auditorium della Cassa di Risparmio di Firenze.

Concerto del SemperConsort

Sono diversi anni che collaboro a questo progetto, che regala grande soddisfazione artistica, portato avanti da Luigi Cozzolino. Fa piacere lavorare con "amicolleghi" che alla qualità del livello musicale aggiungono il piacere del tempo passato insieme. Negli ultimi anni della mia attività ho selezionato le occasioni di lavoro scegliendo produzioni nelle quali oltre al livello artistico vengono privilegiati i rapporti interpersonali tra gli esecutori. Sento che questa è la scelta giusta per amare e rispettare la mia arte. Avanti così!



Questa foto è presa dal Cd inciso per la Brilliant uscito nel 2013 dedicato a Vitali
che potete vedere e sentire da qui.

Questo è il programma che abbiamo suonato a Firenze  il 19 Ottobre.

Capriccio, Bizzarria e Melancolia nel Barocco europeo


Dario Castello (c.1590-c.1658)  – Sonata XVI a 4 (1644)
Biagio Marini (1594-1663) – Sonata in eco a 3 violini e continuo (1628)
Marco Uccellini (c.1603-1680) - dall’Op.9 (1667) Sinfonie XV e XVIII
Carlo Farina (c.1604-1639) – Capriccio Stravagante a 4 (1627)
Marc-Antoine Charpentier (1643-1704) – Concert pour quatre parties de violes
J.H. Schmelzer (1620-1680) – Fechtschule a 4
Henry Purcell (1659-1695) - Three parts upon a ground
Luigi Cozzolino (1961) – Tres unum sunt (Tre in uno)
SEMPERCONSORT
Luigi Cozzolino – Violino e direzione
Anna Noferini – Violino e viola da braccio
Rossella Borsoni – Violino
Sebastiano Severi – Violoncello
Gianluca Lastraioli  – Tiorba e chitarra
Gabriele Micheli – Spinetta

5 ottobre 2014

Novus Continuus


Nella seconda metà degli anni '80 con il gruppo Novus Continuus ci eravamo proposti di divulgare musica italiana per voce e basso continuo basata su ostinati del '600 e '700 (passacaglie, ciaccone e così via).
Marzio Matteoli, Carlo Andrea Giorgetti, Andrea Perugi, io e Paolo Fanciullacci.
Abbiamo tenuto una ventina di concerti poi, mancando in noi uno spirito imprenditoriale ed essendo mutevoli, mercuriali e alla ricerca di sempre nuovi progetti, i singoli artisti si sono aperti a nuove esperienze.

Alcune rare foto di un concerto in qualche villa della Lucchesia nella primavera del 1988.

In the 2nd half of the 80's the Ensenble Novus Continuus proposed italian music for voice and bc based on grounds (passacaglie, ciaccone andso on).
Marzio Matteoli, Carlo Andrea Giorgetti, Andrea Perugi, me and Paolo Fanciullacci.
We gave about 20 concerts and then, lacking in us a managerial mind and being incostant, mercurial and always looking for new opportunities, each single artist opened himself to new experiences.

Some rare images of a concert in Spring 1988 in the neighborhood of Lucca.














3 ottobre 2014

Lugo di Romagna Stagione 1988

9, 11,13, 15 Dicembre I Pazzi per Progetto
Farsa in un atto di Domenico Ghilardoni. Musica di Gaetano Donizetti
Interpreti: Leonardo Monreale, Susanna Rigacci, Graziano Polidori, Adriana Cicogna, Vito Maria Brunetti, Enrico Fissore, Gastone Sarti
Direttore Bruno Rigacci. Regia Filippo Crivelli Orchestra sinfonica dell'Emilia Romagna
(Pubblicato su CD da Bongiovanni)

Cicogna, Sarti, Monreale



9, 11, 13, 15 Dicembre  Le convenienze Teatrali
Opera buffa in un atto, libretto di Domenico Ghilardoni. Musica di Gaetano Donizetti
Interpreti: Maria Angela Peters, Graziano Polidori, Domenico Trimarchi, Arturo Testa, Susanna Rigacci, Ezio di Cesare, Adriana Cicogna, Vito Maria Brunetti, Paolo Orecchia, Gastone Sarti.
Direttore Bruno Rigacci. Regia Filippo Crivelli Orchestra sinfonica dell'Emilia Romagna


Arturo Testa





Lavorare in Compagnia era molto divertente.
Si faticava per un mese intero (sic!) alla messa in scena dell'opera. (In questo caso due!)
Alla fine la convivenza era tale (in teatro gli orari delle prove erano scanditi dall'ora di pranzo e dall'ora di cena) che si instaurava un rapporto privilegiato e molto divertente tra tutti i membri della Compagnia. Io, che allora come adesso fotografavo moltissimo, condivido con voi questi ricordi.

(Il M° Rigacci suona insieme a Robertino in una pausa delle prove)


 Il compianto Tonino Taglioni, il Direttore Artistico del Teatro di Lugo. Sullo sfondo Giselda Castrini


 Paola, Ufficio Produzione





Antonino Rappoccio accorda il fortepiano che suonerò nelle recite.


Ancora il M° Rigacci che si diletta a provare tutti gli strumenti (Che peraltro suona davvero!)



Adriana Cicogna ed Enrico Fissore.


1984 Corso a Verona con Ton Koopman e Tini Mathot

Nella primavera di quell'anno tra Verona e Rovereto ho frequentato una settimana di corsi di cui conservo un gran bel ricordo. Pubblico alcune foto, qualcuno si riconoscerà, io non ricordo di tutti.
La qualità è quella che è: sono diapositive scannerizzate.


La sacrestia delle lezioni era piuttosto buia....



Il gruppo degli studenti  al completo


Il Fanciullacci.... coi capelli!



Io, Ton e Tini... notato il ciuffo?



Alcuni dei partecipanti. Ancora Fanciullacci e Maria Luisa Baldassari ( che incontro abbastanza spesso da qualche anno perchè anche lei si occupa delle Relazioni Internazionali del suo conservatorio ).
E gli altri tre chi saranno?